e-Matching.it :: Trading online

Consigli e opinioni su come investire nel Forex Trading e nel Trading CFD

Come investire nel trading online da casa

Definizione di Trading online

Il trading online è un’attività di investimento finanziario, con l’intento principale di ottenere un profitto dalla variazione delle quotazioni degli asset sui maggiori mercati finanziari.

Ma cosa vuol dire? Investire sui mercati finanziari significa garantirsi la possibilità di ottenere elevati rendimenti, grazie all’utilizzo di strumenti, tecniche e strategie adeguate.

Quindi, se si vuole diventare un trader e guadagnare da questa attività, bisogna cominciare ad acquisire le nozioni e i concetti basilari, il funzionamento e le diverse regole del mercato di riferimento.

Attenzione, però, un trader professionista, capace di impostare delle strategie vincenti, potrebbe perdere rapidamente tutto il proprio capitale, se utilizza un broker di bassa qualità o, peggio ancora, truffaldino.

In generale, bisogna sempre tenere presente che un bravo trader, in grado di ottenere il successo sperato, non è colui che evita i rischi, è colui che li calcola e li controlla.

Cosa significa “Trading online”?

Il trading online è un’attività finanziaria a carattere speculativa, praticabile tramite un broker online, chiamato anche piattaforma.
L’idea alla base del trading è guadagnare dalla minima variazione delle quotazioni degli asset sui mercati finanziari. L’obiettivo del trading online è ovviamente ottenere il massimo profitto, con il minimo rischio e nel più breve tempo possibile.

Esistono diverse tipologie di trading online. Le più importanti e utilizzate sono:

  • Il forex trading;
  • Le opzioni binarie;
  • I CFD (Contratti Per Differenza);

Forex Trading

Nel primo caso, il forex trading, si tratta del mercato dei cambi valutari, dove vengono scambiate le coppie di valute differenti, attraverso un tasso di cambio, ovvero il valore di riferimento per la compravendita di valuta.

Trading CFD

Trading CFD
Trading CFD

Per quanto riguarda il Trading CFD è una forma di investimento del trading online, che consente di investire sulle variazioni di prezzo di uno specifico asset. Quest’ultimo è, praticamente, un bene oppure una risorsa economica, ed è rappresentato da una materia prima, che può essere lo zucchero, il cacao, il petrolio, ma il più comune di tutti è sicuramente l’oro; oppure da un’azione di una società quotata nel mercato borsistico, come Nike, H&M, Apple; ma anche da un indice azionario, ad esempio, il DAX, il CAC, il FTSE MIB; e infine da una coppia di valute, per esempio la coppia yen/dollaro, oppure sterlina/dollaro.

I Contratti Per Differenza (CFD), che sono strumenti finanziari derivati e possono essere definiti come contratti tra due parti nel quale l’acquirente, a fronte di un pagamento di un tasso di interesse, riceve il rendimento di un’attività finanziaria specifica, viceversa il venditore del contratto, a fronte dell’incasso degli interessi, si impegna a pagare il rendimento di quell’asset.

Esempio di Trading CFD

Facciamo un esempio per capire al meglio il funzionamento dei CFD.
Abbiamo deciso di investire su HEINEKEN HOLDING che in questo momento il suo prezzo di vendita è di 77,09 e il suo prezzo di acquisto è di 77,25.

Decidiamo di acquistare 2000 CFD azionari ad un prezzo di vendita di 77,25 perché pensiamo che il prezzo delle azioni aumenti.

Come sappiamo i CFD sono prodotti con leva, per cui non dobbiamo coprire l’intero valore delle azioni.

Quello che va coperto è il margine che viene calcolato moltiplicando la propria esposizione con il fattore di margine per il mercato che si sta negoziando.
Dunque il fattore di margine è del 5%, dell’esposizione complessiva della nostra negoziazione 2000 CFD x 77,25€ = €154.500 o € 7.725 cioè il 5% di €154.500
La posizione aperta si può chiudere in qualsiasi momento, infatti chiudiamo quando il prezzo raggiunge €79,25, con un prezzo di acquisto di € 79,41.
Ora calcoliamo il nostro profitto, che si calcola moltiplicando la differenza tra il prezzo di chiusura e il prezzo di apertura della nostra posizione in base alle dimensioni.

79,25 (prezzo di chiusura) – 77,25 (prezzo di apertura) = € 2 x 2000 CFD = € 4000.
Possiamo vedere che la nostra operazione è stata molto positiva, con un discreto margine di guadagno.

Quanto è importante scegliere una buona piattaforma?

È fondamentale scegliere una buona piattaforma di trading online.

Per prima cosa deve essere un broker che risponde ai requisiti di affidabilità e serietà, ovvero deve essere regolamentato da organi di controllo e vigilanza come CySEC, sinonimo di sicurezza.

Inoltre, una buona piattaforma deve essere di ultima generazione, altamente innovativa e tecnologica. Deve possedere un’interfaccia completa ed intuitiva, ovvero concepita per l’utente finale.

Il servizio offerto, per essere completo deve avere un supporto dedicato, ovvero un’assistenza clienti professionale sempre a disposizione, che si dedica all’utente.

Da non sottovalutare il materiale formativo offerto gratuitamente dalla piattaforma. Deve essere completo, chiaro e semplice. Il trader deve avere la possibilità di consultare ogni volta testi, slide, tutorial, webinar e quant’altro.

La piattaforma deve essere personalizzabile, questo per garantire la migliore esperienza di trading ad ogni investitore.
Per finire, il broker ideale deve poter offrire il conto di trading in versione demo e numerosi bonus, in particolar modo quello di benvenuto.

Trading online con i futures sulle materie prime

Se un trader utilizza i futures sulle materie prime sfrutta dei vantaggi in confronto ad altre tipologie di investimento, uno di questi è dato anche dal fatto che si può usare una forte leva finanziaria.

Anche in questo caso il trader non entrerà in reale possesso del bene ma vi effettuerà soltanto delle operazioni di investimento sul prezzo.

I guadagni che se ne ricevono sono veloci perchè si opera sul controvalore della materia prima con margini più alti e perchè il movimento è molto più veloce.

Risultano essere molto più affidabili data la scarsità di notizie rimediabili ed offrono maggiore liquidità visti gli ingenti volumi che ogni giorno vengono negoziati.

Ci sono tre principali tipi di negoziazione:

  • Chiuso;
  • Chiusura;
  • Trading.

Chiuso significa che non sono ancora state aperte delle posizioni pur avendo già nota la data della chiusura, chiusura invece indica appunto la chiusura di eventuali posizioni ancora aperte e il trading si verifica nel caso in cui si possono piazzare ordini senza alcuna limitazione.

Traading online con il broker Markets.com

La piattaforma trading markets.com
La piattaforma trading markets.com

Markets.com è gestito dalla società di brokeraggio Sefecap Investment Ltd. suddiaria della Play Tech Group, quotata alla borsa dI Londra e fa parte dell’indice azionario principale del London Stock Exchange FTSE 250.

Markets.com è regolamentato da due entità, dalla CySEC di Cipro e autorizzata dalla FCA del Regno Unito e dagli altri organismi finanziari dello spazio economico Europeo (SEE). Markets.com fa parte del fondo di indenizzo degli investitori, fino ad un massimo di 20.000 euro. E separa i conti dei propri clienti dai conti della società.

Markets.com è autorizzato e regolamentato dalla Financial Services Board (FBA) in Sud America.

Il supporto clienti è disponibili tramite chat live, e mail per 24 ore su 24 per 7 giorni.

E’ disponibile anche una sezione di domande frequenti, suddiviso in argomenti per facilitare la ricerca ai clienti. Sia il sito che il supporto clienti è disponibile in più lingue.

Puoi ottenere maggiori informazioni sul trading online consultando il seguente articolo grazie al quale potrai accedere alla lettura delle migliori guide sul trading online realizzate da trader professionisti: http://www.jacksms.it/le-migliori-guide-al-trading-online/