Categoria: Guadagnare online

Diventare ricchi grazie al trading online

Fare soldi online

Qui di seguito una guida pratica per coloro che vogliono iniziare a guadagnare con il trading online, nello specifico, con le opzioni binarie, il forex trading e i CFD (Contratti Per Differenza).

Cominciamo, subito, col tranquillizzarvi, perché anche se si tratta di un investimento finanziario, non è difficile comprendere il funzionamento di questa particolare attività. Ricordando, però, che si tratta di uno strumento finanziario altamente speculativo e quindi non è esente da rischi relativi alla perdita del capitale investito.

Dopo aver letto quest’articolo, avrete capito cos’è il trading binario e magari decidere se investire i vostri soldi, per guadagnare un po’ di soldi!

Il concetto di trading online

Il trading online è un sistema finanziario, che grazie alla rete, può consentire a chiunque profitti variabili, attraverso le oscillazioni di prezzo di certi asset, ovvero dei beni o delle risorse economiche.

Il trader può scegliere di investire in:

– opzioni binarie: è indubbiamente lo strumento più utilizzato dai trader di tutto il mondo. Si tratta di un investimento sull’andamento del prezzo di una materia prima come l’oro, di un’azione di una società quotata, di un indice di borsa, ad esempio il Nasdaq, il Dax, e di una coppia di valute, come yen/dollaro.

forex trading: è forse l’attività finanziaria più complessa. In sostanza, l’intento del forex trading è di speculare sul grande mercato delle valute, guadagnando dalla compravendita di valute estere con lo sfruttamento delle diverse oscillazioni di prezzo.

– CFD: acronimo di Contratti per Differenza, sono, in pratica, strumenti finanziari derivati. Si definiscono come contratti tra due parti nel quale l’acquirente, a fronte di un pagamento di un determinato tasso di interesse, riceve il rendimento di un’attività finanziaria specifica, viceversa il venditore del contratto, a fronte dell’incasso degli interessi, si impegna a pagare il guadagno relativo a quell’asset.

I punti salienti da ricordare del trading online

Il trading online si può riassumere in cinque punti principali:

  • il trading online (TOL), viene definito come la compravendita attraverso internet di alcuni strumenti finanziari, come azioni; obbligazioni; materie prime; titoli di stato;
  • sono presenti i minori costi di commissione rispetto alle altre forme di investimento;
  • possibilità di conoscere grafici, o anche altri tipi di informazioni utili in merito ai titoli in modo totalmente gratuito;
  • possibilità di utilizzare diverse tipologie di trading;
  • sono presenti dei rischi legati agli investimenti del trading online, perché legati ad un alto valore speculativo;
  • è possibili utilizzare numerose strategie, reperibili, in genere, gratuitamente online.

Sei pronto a entrare nel mondo del trading online?

È molto importante, prima di iniziare a investire i vostri soldi, informarsi al meglio, attraverso molteplici strumenti come i corsi, le guide, i webinar, gli e-book, le slide e molti altri. In sostanza, bisogna arrivare ad avere un quadro il più chiaro possibile. Inoltre, bisogna capire quale strategia adottare e quali obiettivi vuoi raggiungere.

Detto questo, una volta che ci si sente sicuri, come prima cosa dovete aprire un conto di trading online con un broker affidabile. È importante sapere che, all’inizio, la cosa migliore per poter limitare le perdite è senza dubbio quella di diversificare il proprio portafoglio e di investire una quota minima del proprio capitale. Attenzione: destinate non oltre il 5% del vostro budget per ogni trade.

Conclusione: i nostri consigli

Il primo consiglio, forse è anche quello più importante, è di scegliere sempre un broker sicuro, ovvero piattaforme di trading online, regolamentate da organi di vigilanza come CySEC.

In secondo luogo, è necessaria una discreta esperienza di analisi dei mercati di riferimento ed essere in grado di interpretare i grafici. Bisogna possedere la capacità di attuare strategie specifiche, ma soprattutto bisogna essere in grado di controllarsi, e saper investire un corretto equilibrio di capitale.

Infine, prima di iniziare, è consigliabile provare a fare un po’ di pratica con un conto demo gratuito, in cui non si investono soldi reali.

I 5 migliori modi per guadagnare online

Guadagnare online

Ma è davvero possibile guadagnare online? La risposta è: certamente. Ma quanto si può ottenere e in che modo?

Se vi va di saperne di più, allora vi consiglio di leggere questo semplice articolo e scoprirete i migliori modi per guadagnare online!

È importante sottolineare che si tratta di una professione vera e propria, quindi, ci vuole dedizione, impegno e costanza. Non è un lavoro adatto proprio a tutti, perché è necessario avere specifiche competenze, che però, con buona volontà si possono acquisire con il tempo e con l’esperienza.

Scopriamo, subito, quali sono le tipologie di lavoro migliori all’interno del mondo del web:

1) Guadagnare scrivendo articoli, contenuti e non solo

Con l’ascesa di internet e l’aumento esponenziale dei siti, è necessaria sempre di più una gran mole di contenuti. Ecco, che la figura del copywriter e del web content manager sono molto ricercate.

Se si possiede la passione per la scrittura, soprattutto quella incentrata sul web, allora si può puntare a questa professione.
Si tratta di scrivere contenuti, articoli e qualsiasi altro materiale per il web in ottica SEO, facendosi pagare per ogni testo scritto, in base alla lunghezza.

Questo metodo presenta un vantaggio, perché permette di guadagnare, seguendo le proprie passioni. Ma presenta anche degli svantaggi, ovvero bisogna essere capaci e originali, perché esistono molti copywriter in circolazione.

2) Guadagnare, vendendo domini

Esistono, sostanzialmente, due possibilità di vendita di domini:

  • attraverso la vendita dei domini o siti web;
  • tramite il cosiddetto “parcheggio” di domini.

Cosa significano le due metodologie?

Nel primo caso, esistono diversi siti, come Nidoma.com o Sedo.com, in cui vendono numerosi domini, che dopo qualche tempo dall’acquisto, possono, poi, essere rivenduti, ricavandone un profitto.
Nel secondo caso, invece, è necessario inserire link pubblicitari su domini poco o non utilizzati, guadagnando dai clic che effettuano gli utenti che arrivano casualmente su quel determinato sito.
Questi metodi presentano un vantaggio e consiste nella possibilità di guadagnare un profitto elevato, grazie alla grandezza del mercato. Ma anche uno svantaggio, ovvero bisogna essere in grado di sapere effettuare la negoziazione.

3) Guadagnare, sponsorizzando contenuti

Si tratta di un modo recente di guadagnare attraverso l’advertising online, ed è una tecnica adottata dai principali editori in circolazione. Ma in cosa consiste?
In sostanza, è la sponsorizzazione mediante i contenuti pubblicitari. Ormai gli utenti sono diventati esperti nell’evitare le pubblicità, ed è qui che entrano in gioco i cosiddetti contenuti sponsorizzati.
Esistono diversi siti italiani e non, che offrono la possibilità di trasformare i contenuti in allettanti ads. Per citarne alcuni: Link We Love o Upstory.it.
Anche in questo caso esistono dei vantaggi, tra cui: una volta che il metodo è impostato, i successivi passaggi sono automatizzati.
Ma anche alcuni contro, il maggiore è che bisogna necessariamente possedere un sito web con parecchie visualizzazioni e altrettanta promozione online.

4) Guadagnando vendendo prodotti fisici e informativi online

Al giorno d’oggi, rappresenta una delle forme più comuni di guadagnare online.
Se per i prodotti fisici, l’attività è più impegnativa, perché è necessario avere un magazzino, diversi contatti con i fornitori, etc, per quanto riguarda i prodotti informativi, è necessario, in primis, individuare il target che vuoi raggiungere, e poi iniziare a scrivere di ciò che si conosce bene e che piace.
Esistono, inoltre, delle valide possibilità per poter ampliare il proprio business, magari, vendendo un proprio ebook online sull’argomento o il video corso sullo specifico argomento.
In generale, per entrambe le tipologie di prodotti, il principale vantaggio è rappresentato da un costo minore di gestione, rispetto a un’attività con sede fisica.
Mentre lo svantaggio è sicuramente la difficoltà a ingranare e a farsi conoscere.

5) Guadagnare, vendendo link

Quest’ultimo caso è al limite della legalità, infatti Google vieta in tutti i modi questa pratica, ma è un’attività molto comune online.
Si tratta di vendere link, che vengono solitamente inseriti all’interno degli articoli sotto forma di Guest Post.
Se si vuole intraprendere questa strada esistono dei forum o siti appositi, che insegnano come iniziare e quali sono i passaggi fondamentali per poter vendere i link.

Il maggiore vantaggio è che se si riesce a ingranare può rappresentare un’ottima fonte di reddito. Uno svantaggio, invece, è che bisogna ricercare i clienti disposti a comprare i link, in aggiunta al divieto emesso da Big G.

www.millionaireweb.it